Il senso di Mueck per il realismo

mueck_cartier

Cara Antonia, oggi ti parlo di una mostra che ho visto a alla fondazione Cartier di Parigi e che neanche a dirlo mi ha impressionato. Conoscevo l’autore, l’australiano Ron Mueck, ma non avevo ancora avuto l’occasione di vedere dal vivo le sue opere. E non c’è che dire: in questo caso la realtà supera la fantasia; nel senso che vedendo le sculture realizzate con i materiali più chimici (resine, plastilina insomma il das che utilizzavamo da bambini) mi sono riconciliata con la materia più naturale. La materia come ingombrante peso nello spazio, come citazione colta di altre opere e la fisicità della stessa. La statua che puoi vedere sulla copertina dell’opuscolo ha per titolo titolo “Woman with Sticks”; è piccola (non supera il mezzo metro in altezza) eppure a me ha trasmesso il senso della fatica che la donna fa nel portare la fascina. E allo stesso tempo mi ha suggerito la magia della donna strega che è totalmente in contatto con il bosco magico, popolato da creature notturne, tanto da essere dimentica della propria nudità. Non so se ho reso l’idea….

Ron Mueck all’opera

V.

Cara Virginia, il nome e anche la copertina del catalogo mi hanno fatto sentire una totale ignoranza in merito. Ma per fortuna abbiamo internet, ed è bastata una piccola ricerca, e uno slideshow su Wallpaper per farmi ricordare di aver visto alcune di quelle sculture e di aver anche letto qualcosa in merito. Mi avevo colpito il viso schiacciato di lato, e più in generale la rappresentazione fotografica, che non siamo (non sono?) abituati ad associare con la scultura. Grazie ai materiali più chimici il nostro Ron è riuscito a fare delle sculture naturali… a bit of Frankenstein, may be?

Ignorant Antonia

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s