Vino e farinata: insegna(mento) di Savona

Cara Antonia, oggi ti porto a Savona dove ho potuto avventurarmi nei vicoletti della città vecchia. Piccola, reticolare ha sempre mal sopportato la vicinanza di Genova e per questo i savonesi si tengono alla larga dal capoluogo di provincia, con una tenacia da liguri. Amano distinguersi dai vicini  che ritengono da sempre ingombranti e coltivano le proprie peculiarità. Così a tavola puoi gustare la farinata, un piatto povero, ma come tutti i piatti poveri replicabile bene solo a certe condizioni: il forno rigorosamente a legna, il testo pesante dove cuocerlo e la farina di ceci che non è detto che si trovi nei grandi supermercati. Non sempre almeno. Ti propongo questa insegna, semplice e diretta del localino dove se ne gusta una buonissima: morbida, ma croccante, gustosa ma non unta.

insegna_farinata

Locale di Savona dove si può gustare anche altro, ma soprattutto la farinata.

Insomma una vera bontà. Ed è un piacere per gli occhi il taglio della stessa: la proprietaria, ritratta nella foto ha un’abilità tutta speciale nel tagliare a pezzetti irregolari.

teglia_di farinata

Il taglio della farinata

Una chicca a chi capita di gironzolare intorno alla Cattedrale: Savona ha una sua Cappella Sistina, che ben inteso di chiama così solo perchè Sisto IV era di Savona, come altri due Papi. Ma se andate a fare una visita, potrebbe capitare di ricevere tutte altre informazioni  anche su Cristoforo Colombo, che mi dicono, ormai essere abbondantemente provato da documenti storici e fatti precisi non essere genovese, bensì, indovinate un pò…savonese.

Cara Virginia, la farinata apre altri ricordi, di un po’ più a sud ma sempre sulla costa, ovvero il “cinque e cinque” dei livornesi: cinque centesimi di cecina e cinque di focaccia dentro cui metterla. Tagliata irregolare e cotta in una grande teglia pesante. In generale assai unta: ma può darsi che i savonesi, nella loro ligure sobrietà, ci vadano più leggeri con l’olio!

Yours Antonia

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s