Letti davvero o per finta?

Cara Virginia, eccomi a sottoporti un quizzettino che viene dai nostri amici di Finzioni e prima ancora dallo stimato The Guardian.

L’articolo del Guardian ha avuto ben 1263 commenti (noi ci accontenteremmo di 3 o 4…).

Una bella libreria di una bella casa dove sarebbe bello fermarsi a leggere

Una bella libreria di una bella casa dove sarebbe bello fermarsi a leggere

Pare che ci sia un sacco di gente che dice di aver letto libri che in realtà non ha letto affatto. Qualche volta li ha nella libreria: del resto anche a te sarà capitato che ti chiedano, guardando i tuoi libri, ma li ha letti tutti? Che fa pensare a uno che ti guarda nella dispensa o nel frigorifero e ti dice: ma lo mangerà tutto quel cibo? Claro che sì…

In ogni caso ecco la lista del Guardian, con tanto di percentuali:

Io confesso fin da subito di non aver letto Il signore degli anelli (nè rientra tra i miei progetti leggerlo), Il buio oltre la siepe e di aver cominciato Grandi speranze (ma non ho troppa speranza di finirlo, avendolo scelto in inglese e trovandolo piuttosto ostico).

E tu Virginia?

Curious Antonia

Cara Antonia, eh eh la domanda è ardua. Della lista ho iniziato due volte Guerra e Pace e non son andata mai oltre la trentesima pagina; stessa sorte per il Signore degli anelli. Dopo aver visto il film tratto da Il buio oltre la siepe, ho avuto per anni il terrore di leggerlo e quindi non l’ho mai letto. Confesso di aver letto tutti gli altri, ma troppo presto nella mia vita di lettrice e quindi ricordo poco. Quindi li ho letti per finta? Da qualche parte, nella memoria, saranno…

Lanciamo  il nostro sondaggio personale su titoli più nazionali? E lasciamo che le nostre amiche e i nostri amici aggiungano a piacere il titolo che gradiscono?

Virginia

Advertisements

4 thoughts on “Letti davvero o per finta?

  1. Non so votare al test, tuttavia letti (con enorme piacere)
    Grandi speranze, il buio oltre la siepe, il signore degli anelli e il giovane holden (con molto meno piacere).
    Cominciati e mai finiti 1984, jane eyre, orgoglio e pregiudizio.
    Letti anche:
    I promessi sposi, la divina commedia (non tutto il purgatorio però!), e se questo è un uomo. Davvero pochini!!!!!
    Tuttavia la mia autostima cresce se penso che sono riuscita a leggere “storia della colonna infame”. Non so bene come si vota, tuttavia: letti:
    grandi speranze, il buio o

  2. Penso di averne letto (e gradito) la maggior parte, ma ho voluto votare i Promessi Sposi poiché, caso stranissimo, ho amato questo libro anche nel periodo scolastico , ovvero della “lettura dell’obbligo”… forse perché le passioni e i tormenti di alcuni personaggi erano in sintonia con la mia verve emotiva adolescenziale… curiosità… ne ho apprezzato anche le molte versioni televisive. Persino quella spassosissima dell’indimenticabile Trio Lopez Solenghi Marchesini! Per quanto riguarda poi il fatto di avere tanti libri in casa, spesso dimenticati e mai letti, credo sia associabile al tema dell’altro giorno sull’incapacità di liberarsi di zavorre… succedeva qualche anno fa anche per i film in videocassetta… averli ti spinge sempre a dire “E se mi venisse voglia di leggerlo/vederlo”… Ma penso che spesso si tratti di collezionismo compulsivo. E se cestinare indumenti e oggetti è difficile, il conformismo libro = Cultura, Sapere temo crei qualche problema di coscienza e impedisca di far volare un testo non gradito dalla libreria direttamente al cestino dei rifiuti!

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s