La valle dei Segni: il legno ovvero il senso del con-tatto

Andrea, falegname per passione

Andrea, falegname per passione

Cara Antonia, parliamo del tatto e di qualche segno della valle. Abbiamo incontrato Andrea a Losine.

E ci giurerei che la targa affissa alle spesse pareti sia stata fatta dalle sue mani di attento…artista del legno.

targa_Andrea_agostini

Il monito nella bottega di Andrea Agostini a Losine

La sua bottega è nata nell’antico Uffico Postale della cittadina ed è stato un accurato e lento lavoro di raccolta di materiali e di saperi. Ho scelto la sua storia per il senso del tatto perchè il suo racconto, sottolineato dalla gesticolazione, mi ha distratto dagli odori di legno e camino dispersi nell’aria. Le mani sono ancora lì a mezzaria nella mia memoria. A me ha entusiasmato la sua passione per l’arte del legno: il senso della fatica necessaria per raccogliere il legno dalla montagna, portarlo a valle, aspettare che sia pronto e poi lavorarlo e renderlo un oggetto… insomma è sparito. Al suo posto mi sono vista mani impolverate dalla segatura e pavimenti colmi di trucioli, ma di cui l’artista sa sempre che cosa fare.

Abbiamo registrato la voce di Andrea, perchè da quella si capisce il senso della passione, quella forte per un’arte che sicuramente Andrea possiede.

icona_audioLa storia di Andrea Agostini: tempo 4 min

#mmland2013

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s